In attesa che venga emanato un apposito decreto interministeriale per la determinazione del diritto annuale per il 2015, che recepisca quanto disposto dall’art. 28, comma 1, della L. 11 agosto 2014, n. 114, di conversione del D.L. 24 giugno 2014, n. 90, il Ministero dello Sviluppo Economico ha predisposto la circolare 29 dicembre 2014, Prot. 0227775, con la quale fornisce le indicazioni in merito agli importi che le imprese e gli altri soggetti obbligati di nuova iscrizione o che iscrivano nuove unità locali dal 1° gennaio 2015 devono versare come diritto annuale alla Camera di Commercio.



Ricordiamo che l’articolo 28 della citata L. n. 114/2014, di conversione del D.L. n. 90/2014, ha previsto una riduzione graduale del diritto annuale delle Camere di Commercio, come determinato per l’anno 2014, secondo le seguenti percentuali:

– 35 per cento, per l’anno 2015, 
– 40 per cento, per l’anno 2016, 
– 50 per cento, a decorrere dall’anno 2017
.

Fonte:www.tuttocamere.it