Rilevanti novità sono state introdotte in materia di Start-Up innovative dall’art. 4, ai commi dal 10 all’ 11-novies.

  1. L’atto costitutivo e le successive modificazioni di Start-up innovative potranno essere redatti per atto pubblico ovvero per atto sottoscritto con firma digitale, in conformità del modello standard tipizzato, che dovrà essere adottato con decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, e trasmessi al competente ufficio del Registro delle imprese (art. 4, comma 10-bis). 
  2. Passa da 4 a 5 anni sia il limite temporale entro il quale poter essere considerata Start-up innovativa dalla data di costituzione della società che il periodo massimo di esonero dal pagamento dell’imposta di bollo, dei diritti di segreteria e dal pagamento del diritto annuale dovuto in favore delle Camere di Commercio (art. 4, comma 11-ter).
  3. Dettate nuove disposizioni per la sottoscrizione o l’acquisto e per la successiva alienazione di quote rappresentative del capitale di Start-up innovative e di PMI innovative costituite in forma di società a responsabilità limitata (art. 4, comma dal 2-bis al 2-quinquies).
  4. Prevista la istituzione, all’interno del sito istituzionale del Ministero dello Sviluppo Economico, di un portale nel quale dovranno essere indicati tutti i documenti e le informazioni necessari per accedere ai bandi di finanziamento pubblici e privati diretti e indiretti in favore delle piccole e medie imprese innovative e delle start-up innovative (art. 4, comma 10-ter) e di un secondoportale informatico, da istituire entro il 30 luglio 2015, che dovrà raccogliere tutti gli interventi normativi relativi al settore delle Start-up innovative (art. 4, comma 11-bis). 

Se vuoi approfondire l’argomento delle Start-Up innovative e richiedere l’iscrizione nella sezione speciale del registro imprese, non esitare a contattarci.