Lo strumento utilizzato dagli enti creditori (Agenzia delle Entrate, Inps, Comuni, ecc.) per riscuotere i crediti vantati nei confronti dei contribuenti (persone fisiche, ditte individuali o società in genere) è la cartella esattoriale. Attualmente questa viene inviata tramite posta tradizionale, ma dall’1 giugno 2016 sarà recapitata utilizzando la Posta Elettronica Certificata (PEC).
 
L’articolo 26 comma 2 del DPR 602/73 viene modificato prevedendo notifiche delle cartelle esattoriali alle imprese, nonché ai professionisti iscritti in Albi o elenchi, che avverranno esclusivamente con modalità telematiche a mezzo PEC all’indirizzo risultante dall’indice nazionale INI-PEC.
Verifica che la tua azienda sia in regola con la normativa per evitare sanzioni.
Chiedici come fare.