Bilanci 2017 – Novità

//Bilanci 2017 – Novità

Bilanci 2017 – Novità

Con il cosiddetto Decreto Bilanci si individuano le società di capitali di ridotte dimensioni (le c.d
micro-imprese) che possono adottare a partire dal 1 gennaio 2016 il
 “bilancio super-semplificato”.

I requisiti da possedere sono:
–   non aver emesso titoli negoziati in mercati regolamentati; e che nel primo esercizio o successivamente per due esercizi consecutivi, non superino due dei seguenti tre limiti;
–       totale dell’attivo dello stato patrimoniale non superiore ai 175 mila euro;
–       o ricavi delle vendite e delle prestazioni, uguali o minori a 350 mila euro;
–       o numero medio degli occupati nel corso del periodo non può eccedere le cinque unità.

Questa tipologia di imprese redige lo stato patrimoniale e il conto economico in base agli schemi previsti per le imprese che presentano il bilancio in forma abbreviata applicando gli stessi criteri di valutazione. Nel dettaglio: nello Stato Patrimoniale, lo schema prevede l’ esposizione al lordo degli ammortamenti e delle svalutazioni relativi alle immobilizzazioni materiali e immateriali con separata indicazione dei relativi fondi di ammortamento.

Le società che redigono il bilancio in forma abbreviata sono esonerate dalla redazione del rendiconto finanziario, dalla relazione sulla gestione e dalla nota integrativa: quest’ultimo aspetto rappresenta la vera novità posto che le prime due semplificazioni già sussistevano per le società che redigono il bilancio

in forma abbreviata.

By |2019-01-19T06:09:00+00:00Aprile 10th, 2017|News|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento